“Qui c’è qualcuno che sa leggere?”

Nasce ufficialmente col domenicale del 16/10/2016 a “Il Sole24Ore” il supplemento “C’è qualcuno che sa leggere?”,* un appello del mondo dell’infanzia a quello degli adulti.

L’intento è quello di fornire un po’ di “giocattoli” per i grandi da trasformare con un ridestato potere immaginifico in “attrezzi” utili per coltivare il giardino dei più piccoli. Che significa anche coi più piccoli!

cropped-00132

Con immenso piacere scopro che al suo interno sarà ospitata tra le altre la rubrica “topotopo”, la quale saccheggerà i “versi del tempo perso” di Toti Scialoja. Una nuova scoperta per me. L’Archimede che – ho avuto modo di capire – ha saputo ponderare la relazione tra il volume dei giochi di parole e quello che questi smuovono nella vasca sempre esuberante dove è distillato il polline dei fiori del giardino dell’infanzia. Grazie alla sua poesia mi è sembrato di percorrere un autentico ponte interplanetario (altroché interregionale) tra l’universo dei più grandi e i primi bracci della vivace galassia a spirale dei più piccoli. Che splendido viaggio esplorativo… e chissà dopo dove condurrà!?

Topo, topo,

senza scopo,

dopo te cosa vien dopo?

Toti Scialoja

Note

* Articolo di A. Massarenti che introduce al supplemento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...