Disagio dell’anima

C’era una volta un’amica che sosteneva Le persone si dividano in due Categorie In base a come vivono La… TRISTEZZA. C’è chi l’affronta E la vuole superare fuori – Con positività. C’è chi ci affonda E ci vuole morire dentro – Con positività. Quindi da una parte abbiamo Chi si rifocilla in alternative Per cambiare […]

Uno standard, una seconda vita

Scuola Secondaria Superiore di 2° grado (ma penso sia uno scenario caratterizzante anche una parte di tanti altri ordini e gradi di scuola). Un professore sta cercando di spiegare qualcosa. Tipologia di studente standard che chiameremo Gigi: “Sì, sì, questo lo so già fare”. “Sì, sì, questo non c’è bisogno che me lo spieghi: lo […]

Qual è la paura di prendersi un impegno?

Visto Passengers – Mistero ad alta quota (2008), un thriller psicologico gravitante attorno ad una psicoterapeuta (Anne Hathaway), che si occupa dei passeggeri sopravvissuti ad un disastro aereo. L’intreccio non è dei più avvincenti – anzi a tratti si sfocia proprio nella monotonia e nella sciatteria –; inoltre la dose di spaccati fantasiosi non aiuta […]

Svuotare per riempire

Recentemente ho avuto l’inestimabile opportunità di partecipare ad un corso di formazione tenuto dalla brillante Irene Auletta.[1] Tra i numerosi contenuti esposti con trasparenza e dibattuti con veemenza, ce n’è uno in particolare al quale mi piacerebbe dare nel mio piccolo un’ulteriore risonanza. La riflessione riguarda quelle situazioni in cui si ha a che fare […]

Chiedi a quella pianta là!

Stavamo frequentando un corso di “Sociologia della cultura”. I contenuti ruotavano attorno alla celebre analisi della “società liquida” operata da Zygmunt Bauman.[1] Era richiesta una tesina per l’esame. Un compagno mi contagiò con un’idea avventurosa, un’idea che gli aveva assediato la mente. Sai, i giovani spiriti. Bauman riteneva che tutti i valori caratteristici della cultura […]

La lotta del loto

Tv. Notizie. Ubriacatura di negatività. Off. La verità non è una moneta.[1] La verità non può essere data/ricevuta, posseduta/venduta, assodata/ricercata una volte per tutte. In via conclusiva. Verosimilmente niente è una conquista definitiva, dove appare chiaramente una testa da un canto, mentre al suo rovescio va da sé si trovi una croce. Niente di per […]