Democrazia, demo-cosa?! (parte II)

Un succinto riepilogo della puntata precedente. Per Sartre vivere con gli altri equivale a vivere nell’inferno di trovarci ingabbiati nei giudizi altrui, limitati dalla libertà delle altre coscienze e seviziati da scelte eteronome. Oggi nel nostro piccolo angolo di mondo occidentale vivere con gli altri significa vivere in democrazia e fin dall’inizio Platone ci avvertiva […]

Democrazia, demo-cosa?!

Quando si sta assieme agli altri è raro che baleni in mente la domanda “ma chi sono questi altri da me?”. Forse potrebbe essere che per la socialità e la solitudine valgano un po’ le stesse regole che informano felicità ed infelicità – quando sei felice non pensi al perché sei felice, mentre è quando […]

“e più non dimandare”

If you have to ask what jazz is, you’ll never know (L. Armstrong) Come lettura dell’estate appena trascorsa ho avuto il piacere di addentrarmi ne Il silenzio dell’onda di Gianrico Carofiglio (Rizzoli, 2011). Si tratta di un romanzo con due storie parallele. Quella di Roberto, ex-poliziotto la cui esistenza viene messa sotto lente d’ingrandimento grazie […]

SveziAnima

Nella regione di Scania, a sud della Svezia, su di uno strapiombo conteso tra il Mar Baltico ed il Mare del Nord; dietro il villaggio di Kåseberga composto da 120 anime di pescatori amalgamate da un effluvio di salmone ed arringhe fresche, che esonda lungo tutta l’atmosfera circostante; a mo’ di faro dell’anima svedese si […]

ΑΩ (o l’etica di una traversata)

Senza il contrappeso del carattere di persona proprio di ogni uomo e della sua intangibilità, le strutture del potere sono destinate alla rovina di per sé stesse; se rettamente intese, gli ammalati, i minorati, gli sprovveduti sono i difensori dei sani e li custodiscono dall’hybris e dalla crudeltà, possibilità sempre presenti nella condizione di chi […]

Malignalitaloptereosis

Spesso si ha un gran parlare di grandi cose. Viaggi meravigliosi sulla lunga distanza. Grandi viaggi! Possibilità di vita o di lavoro potenzialmente innumerevoli. Grandi opportunità! Acquisti compulsivi di oggetti più o meno sussidiari. Grandi compere! Sbandieriamo slogan che recano inni tanto grandi quanto perentori, quanto effimeri. Meglio la grande città anziché la piccola periferia. […]